Vai al contenuto

Incendio boschivo

Il territorio comunale di San Michele Salentino non presenta alcuna estensione boschiva, vi sono presenti, invece, alcune zone di rinaturalizzazione e di macchia mediterranea. Tale situazione, seppur marginale, connessa alla diffusa antropizzazione edificatoria, costituisce una vulnerabilità in relazione al rischio di incendi di interfaccia.

In caso di incendi boschivi e/o di interfaccia, la competenza diretta per lo spegnimento fa capo al Corpo Forestale dello Stato.

Il Sindaco, avuta notizia dell’evento, provvede ad allertare il Corpo Forestale dello Stato il cui funzionario, Direttore Operativo di Spegnimento DOS assume il comando delle operazioni di spegnimento e di tutte le attività connesse.

La struttura comunale, appositamente attivata, si insedia e resta a disposizione dell’autorità competente. In particolare la Polizia Municipale attua i cancelli stradali e mette in sicurezza la zona interessata sempre secondo le indicazioni impartite dal Direttore delle Operazioni di Spegnimento.

Il Sindaco si occupa della salvaguardia e della sicurezza dei cittadini.

In caso di incendio boschivo o incendio considerato tale secondo quanto previsto nella normativa statale e regionale di settore, il Corpo Forestale dello Stato, venuto a conoscenza del fatto, si reca sul posto ed assume il coordinamento delle operazioni di spegnimento. Inoltre deve:

  • Dare immediata comunicazione dell’incendio e del suo andamento al Prefetto ed all’organo forestale competente (Regione Puglia).
  • Utilizzare razionalmente le strutture e le opere localmente predisposte ai fini della lotta agli incendi.
  • Chiedere la collaborazione dei Vigili del Fuoco e l’intervento dello speciale servizio integrato con l’utilizzo delle forze armate, qualora l’incendio minacci di assumere dimensioni tali da rendere insufficienti le forze a disposizione degli organi locali.

Torna a Rischio incendio

Accessibility