Vai al contenuto

Grandinate

Le grandinate sono un evento meteorologico estremo in grado di causare danni elevati tanto all'agricoltura che ad altre attività umane.

La grandine si forma esclusivamente nelle nubi temporalesche, dove a causa della notevole instabilità dell’aria si formano violente correnti convettive. Il vento, di intensità crescente con l’altezza, grazie a valori elevati di velocità, assicura una lunga sopravvivenza alla corrente ascendente principale, l’elemento fondamentale di un cumulonembo.

Il  periodo  favorevole alle grandinate coincide con quello di formazione dei fenomeni temporaleschi e risulta quindi esteso da marzo a novembre. Le grandinate più intense sono tuttavia tipiche del periodo estivo allorché l'atmosfera, ricchissima di energia, è in grado di dar luogo ai fenomeni di maggiore violenza.

La caratteristica peculiare del fenomeno della grandine è che esso è variabilissimo nel tempo e nello spazio (a volte in poche decine di metri si passa da una zona con ingenti danni ad una zona del tutto priva di danni). È necessario essere pronti ad intervenire anche in punti diversi del territorio spesso distribuiti a macchia di leopardo.

Torna a Rischio meteorologico

Accessibility